La RSA Madonna dell’Arco

La Residenza Sanitaria Assistita di Madonna dell’Arco

La “R.S.A. Madonna dell’Arco” è una Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) a medio livello, gestita dall’Ente Religioso “Convento Madonna dell’Arco”, finalizzata a fornire ospitalità, prestazioni assistenziali, di inserimento sociale, nonché di prevenzione dell’aggravamento del danno funzionale per patologie croniche nei confronti di persone anziane non autosufficienti.
Gli ospiti della “R.S.A. Madonna dell’Arco” sono persone anziane, ultrasessantacinquenni e non autosufficienti, che non neces­sitano di assistenza ospedaliera, domiciliare o di ricovero nei centri di riabilitazione (ex art. 26 legge 833 del 23/12/1978). La struttura, posizionata alle pendici del Monte Somma, si svi­luppa su 3 piani e non presenta barriere architettoniche.
La “R.S.A. Madonna dell’Arco” è autorizzata all’esercizio quale Residenza Sanitaria Assistenziale con una recettività di 60 posti letto riservati ad ospiti non autosufficienti che necessitano di un medio livello assistenziale ed organizzati, nel rispetto della normativa di riferimento, in nuclei da 20 posti ciascuno. Ogni nucleo è dotato di servizi assistenziali autonomi. La “R.S.A. Madonna dell’Arco” è accreditata presso il S.S.R. per 20 posti letto. Durante il periodo di permanenza dell’ospite all’interno della RSA, gli operatori professionali provvedono ad attuare il piano assistenziale e riabili­tativo definito con i medici. Presso la “R.S.A. Madonna dell’Arco” sono garantite tutte le prestazioni che concorrono al mantenimento delle capacità residue degli ospiti ovvero al recupero dell’autonomia in relazione alla loro patologia al fine di raggiungere e mantenere il miglior livello possibile di qualità di vita. Il personale sanitario e non sanitario della “R.S.A. Madonna dell’Arco” è conforme alle indica­zioni di cui alla D.G.R.C. 2006 del 05/11/2004 e successive modifiche.
Nella formulazione della pianta organica, strutturata nell’arco delle 24 ore giornaliere, è stata utilizzata la possibilità di articolare par­ticolari categorie di personale (infermieri, fisioterapisti, terapisti occupazionali, animatori di comunità, assistente sociale, psicologi e operatori OSA e OSS), in rapporto alle esigenze prevalenti degli ospiti ed in relazione della specifica connotazione della struttura e/o del nucleo di riferimento, oltre al personale amministrativo e per i servizi alberghieri.

  • Il personale infermieristico garantisce tutti gli aspetti relativi all’assistenza infermieristica, all’ospitalità degli utenti ed alla pulizia degli ambienti di degenza tramite il proprio personale.
  • I terapisti della riabilitazione qualificati provvedono, su prescrizioni mediche, a tutte le azioni necessarie per la conservazione dello stato fisico.
  • L’assistente sociale garantisce attenzione per tutte le esigenze non strettamente sanitarie e in particolare per il mantenimento dei rapporti sociali tra l’ospite, la sua famiglia, la rete amicale e la comunità territoriale di appartenenza; tutto ciò avviene attraverso periodici incontri con familiari ed amici, utilizzando anche il contributo delle associazioni di volontariato, attività ludiche, prestazioni di aiuto personale e di assistenza tutelare.
  • Gli psicologi svolgono la loro attività professionale per gli ospiti e a sostegno dei loro familiari.
  • Il terapista occupazionale, professione sanitaria della riabilitazione, promuove la salute e il benessere attraverso l’occupazione, ilfare e le molteplici attività della vita quotidiana, attraverso un intervento individuale o di gruppo, con lo scopo di aiutarne l’adattamento fisico, psicologico o sociale, per migliorarne globalmente la qualità di vita pur nella disabilità.
  • Gli animatori di comunità operano secondo la programmazione delle attività socializzanti coordinati dall’assistente sociale.
  • Gli operatori OSS e OSA garantiscono l’assistenza alla persona e ai luoghi.
  • Il Direttore sanitario
  • Il Personale amministrativo

Presso la “R.S.A. Madonna dell’Arco” sono garantite tutte le prestazioni che concorrono al mantenimento delle capacità residue degli ospiti ovvero al recupero dell’autonomia in relazione alla loro patologia al fine di raggiungere e mantenere il miglior livello possibile di qualità di vita. Viene garantita, quindi, la possibilità di effettuare terapie occupazionali, di riattivazione e di mantenimento.
La comunità delle Suore Domenicane della Congregazione di Madonna dell’Arco, che vive presso la Casa Albergo, garantisce agli utenti l’assistenza religiosa e spirituale.
Qualora richiesto, viene comunque favorita anche la presenza di diversi assistenti religiosi a seconda della confessione religiosa degli ospiti.

Sono attività comuni alle due Case per Anziani:

Clown terapy, attività di stimolazione cognitiva, laboratorio di cucina, attività motoria, attività giro camere, laboratorio musicale, laboratorio sensoriale, laboratorio di creatività, cineforum, feste di compleanno e onomastico, musicoterapia, gite e uscite esterne.

Contatti:

Telefono: 081 5303565
E-mail: casaanzianiarco@gmail.com
Web: www.anzianimadonnadellarco.it